Oscar 2014: Trionfo di Paolo Sorrentino e la Grande bellezza

Dopo 15 anni l’Italia trionfa agli Oscar con una pellicola degna di quel premio: La grande bellezza di altrettanto grande regista Paolo Sorrentino. Dire che non era da aspettarsi la vittoria sarebbe sbagliato. C’erano tutti i presupposti, a partire dal premio come il miglior film in lingua non inglese ai BAFTA (British Academy of Film and Television Arts), il Golden Globe, 4 European Awards e 5 nastri d’argento. Il film che celebra la bellezza struggente e decadente allo stesso tempo dell’Italia aveva, nonostante essere stato snobbato al Festival di Cannes, tutte le carte in regola per affermarsi anche oltre oceano e così fu.

Prognostici realizzati, verdetto emozionante, l’Italia contenta. Non si viveva un’emozione così forte dal 1999, l’anno in cui sullo stesso palco salì un altro vincitore eccezionale, Roberto Benigni, che per la sua “La vita è bella” aveva portato a casa ben tre statuette Oscar. Ora tocca il regista napoletano, che dopo aver stregato i Britannici e ammaliato anche gli Americani, festeggiare questo importante traguardo nella sua carriera.

Oscar-2014-i-vincitori-trionfa-La-grande-bellezza_h_partb

Visibilmente commosso, Paolo Sorrentino ha ritirato il premio ringraziando l’Academy, l’attore Toni Servillo, il produttore del film Nicola Giuliani, la troupe intera e la sua famiglia. Ha reso poi un omaggio particolare alla città di Roma, alla quale è dedicato il film, e alle sue fonti di ispirazione, i suoi grandi maestri: Federico Fellini, i Talking Heads, Martin Scorzese e Diego Armando Maradona.

La grande bellezza trionfa e fa discutere. A meno di due giorni dagli Academy Awards il pubblico nostrano potrà godersi il film dal salotto di casa propria. Mediaset ha deciso di mettere in onda sul Canale 5 martedì sera, ore 21, proprio il capolavoro di Sorrentino. L’Associazione Nazionale Esercenti Cinema (l’ANEC) non ci sta perché mettendo in chiaro la pellicola, a meno di 24 mesi dalla sua uscita cinematografica, potrebbe danneggiare gli operatori del settore.

Polemiche a parte, l’importante è far promuovere la cultura e i film, i film con la f maiuscola che fanno parlare di sé per la propria storia e per un cast di grandi attori di calibro di Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli  che hanno portato sul grande schermo La grande bellezza di Sorrentino. La grande bellezza che aveva fatto discutere e dividere la critica.  La bellezza italiana dal valore di Oscar.

cast oscar

 

Annunci

Info Emy
Mi chiamo Emina. Vengo dalla Serbia però vivo in Italia dal settembre 2000. Sono laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche ed ho un master in Studi Est-Europei. Per molto tempo ho cercato di trovare me stessa, la mia vocazione. Dal 2010 credo di averla finalmente trovata. La mia vera passione è sempre stata la scrittura. Dopo aver pubblicato il mio primo romanzo "Il virus balcanico" in Serbia nel 2009, ho passato dei momenti bui. Più che altro si è trattato di una vera crisi esistenziale. Ora ho capito che la mia strada, oltre di quella di scrittrice che non abbandono, è il giornalismo. Lunga strada da percorrere ma importante è iniziare. E io l'ho già fatto. Ho collaborato per un anno e tre mesi con una rivista di lifestyle e moda di Belgrado. Dal luglio 2011 ad aprile 2012 ho collaborato con la rivista italiana online "Che donna". Dal febbraio 2012 fino all'estate del 2013 ho collaborato con un portale serbo dedicato alle donne, "Quello che le donne vogliono". A luglio 2012 sono arrivata a fare la giornalista per una rivista italo - americana, registrata a Tampa nella Florida, chiamata "Italian heritage magazine". Per un anno ho collaborato con l'associazione Trentino Balcani alla realizzazione del blog progetto "60 storie". Nel tempo libero cerco di scrivere il mio primo romanzo in italiano. Contenta e felice di quello che faccio. Andiamo avanti con sorriso, umiltà e felicità.

6 Responses to Oscar 2014: Trionfo di Paolo Sorrentino e la Grande bellezza

  1. newwhitebear says:

    Non sono un cinofilo, anzi tutto il contrario, ma questo premio, credo, potrà dare impulso alla cinematografia nostrana.

    O.T. finalmente il corsivo l’ho eliminato. E’ stato uin errore (o orrore) WP.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Leggo.libri

Quando non sai cosa leggere

A buzzing box of thrilling thoughts

Traduzione, scrittura, sperimentazioni linguistiche e collaborazioni

Destinazione Libri

"Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita:la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni:n c'era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia e quando Leopardi ammirava l'infinito...perchè la lettura è un'immortalità all'indietro" cit..Umberto Eco Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali

thebookworm

Dei libri letti e non solo

Studiolo Barese

Le mie passeggiate a Levante

orsobianco

Il mio secondo blog nascosto

Sergio M. Ottaiano

Scrittore indipendente

CIOCCOLATO&LIBRI

Libri, interviste e altre cose senza senso

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: