INSIEME PER L’ALLUVIONE IN BOSNIA-ERZEGOVINA E SERBIA

In questi giorni il mio paese è stato colpito, insieme ad altri stati dell’ex Jugoslavia, dalle pesanti inondazioni. Per aiutare popolo serbo e bosniaco, potete fare le donazioni attraverso L’Associazione Trentino-Balcani. Per sapere come fare, leggete il post che segue.

La vita

vita

Ripartire da zero è come nascere di nuovo. Lasciare alle spalle le cose negative e ricominciare usando solo quelle nuove. È un po’ come quando arriva il cambio di stagione e ci mettiamo a fare le pulizie nell’armadio. Impacchettiamo i pesanti maglioni invernali e i capotti insieme ai capelli e alle sciarpe e li scambiamo con le giacche leggere, oppure con i maglioncini a maniche corte, o con le camicie a tre quarti. Non importa con cosa, quello che è importante è il cambio in sé. È con il cambio d’abito, ci cambiamo anche noi. Si cresce, si impara, si diventa grandi. Di un tratto non siamo più i ragazzini che amano il divertimento, un po’ irresponsabili. Diventiamo uomini, adulti e più che altro responsabili. Non c’è più quell’io, che inevitabilmente diventa un noi. Noi due, noi tre o quattro. Che importa il numero. È un semplice noi. E con noi cambia tutto. Cambia la vita.

Spesso mi sono chiesta se siamo noi a scegliere la vita o è lei che sceglie noi alla sua immagine e somiglianza. Qualcuno vive una vita tranquilla, gioiosa. Altri vedono la vita come una costante battaglia da vincere. Alcuni sono felici, altri meno felici. Nessuno ha la vita uguale alla vita di un altro. Tutte le vite hanno qualcosa di autentico, unico. D’altronde, se fossimo tutti uguali, sarebbe palesemente noioso. Ci si soffre, ci si gioisce, ci si ama. Si vive una sola volta, e di questo bisogna approfittare sempre. Senza esagerare, ovvio. La vita è un dono prezioso. Bisogna che ci prendiamo cura di lei, al massimo.

Alla fine sono arrivata alla conclusione che è la vita che sceglie noi che siamo parte di un grande disegno che alcuni chiamano il destino. E il destino sulla strada della mia vita ha portato sempre tante cose; tanti dispiaceri ma anche molti piaceri. Tante scelte sono state prese nel corso di questi lunghi 34 anni, alcune giuste, altre meno. Importante è non negare quello che si è stati nel passato. Se tornassi indietro forse cambierei qualcosa, ma non rinnego quella giovane donna che ha sempre fatto quello che a tal momento riteneva fosse il suo desiderio.

La vita che ha dato tanto e continuerà a darci ancora molto. La vita che ci ha scelti per farci percorrere una strada già disegnata per noi. La vita che una parola precisa disegna al meglio: (ri)nascere. Ripartire da zero per scoprire tante cose nuove insieme. Sono pronta per le nuove sfide, ovunque esse mi porteranno dando sempre grazie alla vita e alle persone importanti che ne faranno sempre parte.

Leggo.libri

Quando non sai cosa leggere

A buzzing box of thrilling thoughts

Traduzione, scrittura, sperimentazioni linguistiche e collaborazioni

thebookworm

Dei libri letti e non solo

Studiolo Barese

Le mie passeggiate a Levante

orsobianco

Il mio secondo blog nascosto

Sergio M. Ottaiano

Scrittore indipendente

CIOCCOLATOELIBRI

Libri, interviste e altre cose senza senso