Addio 2014

Tutto sommato, se guardo indietro, non sei stato cattivo con me.. È vero, mi hai fatto spesso piangere, arrabbiare da morire, ma abbiamo anche riso, eppure tanto, come due buoni, vecchi amici. Abbiamo litigato, certo, e più per colpa tua che mia anche se, in fin dei conti, che vita sarebbe se andasse sempre tutto liscio, no? Mi hai sferrato dei colpi duri, che erano difficili da accettare. Ricordi aprile, quanto ho pianto quando se n’era andata senza che potessi dirle addio! E quanto mi sentivo in colpa per questo! Per non parlare di tutti quei mesi a fare le visite di controllo senza che arrivasse l’ultima, definitiva. La sto aspettando ancora sai. Potresti dire al tuo amico che ti sostituirà a mezzanotte di occuparsi della faccenda. Sai che non sono un tipo paziente. Mi conosci ormai bene.

Non è stata una passeggiata sopportarti per lunghissimi 365 giorni, concorderai con me. Però alla fine, non sei stato proprio di pessima compagnia. Abbiamo anche gioito insieme. Sei stato tu a riportarmi a casa dopo tanti anni di assenza. Anche se è durato brevemente, rivedere le persone amate ha scaldato il mio cuore. Con te al mio fianco ho ricominciato persino a lavorare al nuovo romanzo. Ho ripreso il mio lavoro di giornalista dopo una lunga pausa. In un certo senso con te ho ritrovato anche me stessa, quella che avevo perso negli ultimi tempi. Ti ricorderò anche per tante di quelle parole, dette, scritte o lette, parole che emozionano, fanno sorridere e crescere come persona ma anche come professionista. Ti ricorderò per tanti libri letti, una quarantina, delle letture folli ma belli che come l’ancora di salvezza mi hanno tirato su in momenti di sconforto e smarrimento totale. Ti ricorderò per via delle amicizie, vecchie e nuove, le amicizie che non ti aspetti ma belle, importanti, che uniscono nonostante la lontananza fisica. Ti ricorderò, sì, ma non ti illudere che mi mancherai. Mi mancherà soltanto una persona, che nonostante siano passati mesi da quando me l’hai portata via rimane con me per sempre.

Non so come sarà il tuo successore, mi lascerò sorprendere come sempre. Assicurati però che sappia sorridere perché così posso sperare che andremo d’accordo.

Addio vecchio mio 2014.. Gennaio non correre, ormai sei alle porte….

Annunci

Info Emy
Mi chiamo Emina. Vengo dalla Serbia però vivo in Italia dal settembre 2000. Sono laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche ed ho un master in Studi Est-Europei. Per molto tempo ho cercato di trovare me stessa, la mia vocazione. Dal 2010 credo di averla finalmente trovata. La mia vera passione è sempre stata la scrittura. Dopo aver pubblicato il mio primo romanzo "Il virus balcanico" in Serbia nel 2009, ho passato dei momenti bui. Più che altro si è trattato di una vera crisi esistenziale. Ora ho capito che la mia strada, oltre di quella di scrittrice che non abbandono, è il giornalismo. Lunga strada da percorrere ma importante è iniziare. E io l'ho già fatto. Ho collaborato per un anno e tre mesi con una rivista di lifestyle e moda di Belgrado. Dal luglio 2011 ad aprile 2012 ho collaborato con la rivista italiana online "Che donna". Dal febbraio 2012 fino all'estate del 2013 ho collaborato con un portale serbo dedicato alle donne, "Quello che le donne vogliono". A luglio 2012 sono arrivata a fare la giornalista per una rivista italo - americana, registrata a Tampa nella Florida, chiamata "Italian heritage magazine". Per un anno ho collaborato con l'associazione Trentino Balcani alla realizzazione del blog progetto "60 storie". Nel tempo libero cerco di scrivere il mio primo romanzo in italiano. Contenta e felice di quello che faccio. Andiamo avanti con sorriso, umiltà e felicità.

5 Responses to Addio 2014

  1. Elena says:

    Bellissimo questo post! Addio 2014 e benvenuto 2015! Auguriiiii

  2. newwhitebear says:

    Simpatico questo post di commiato dal 2014. Il 2015? Non lo conosciamo ancora ma tra 364 giorni (il primo se ne è andato) lo scopriremo.
    Un felice 2015
    Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Leggo.libri

Quando non sai cosa leggere

A buzzing box of thrilling thoughts

Traduzione, scrittura, sperimentazioni linguistiche e collaborazioni

thebookworm

Dei libri letti e non solo

Studiolo Barese

Le mie passeggiate a Levante

orsobianco

Il mio secondo blog nascosto

Sergio M. Ottaiano

Scrittore indipendente

CIOCCOLATOELIBRI

Libri, interviste e altre cose senza senso

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: