Libri: Un indovino mi disse

Ho sempre pensato che ogni libro è un viaggio distinto, che ci porta nei paesi o nelle terre che forse mai avremmo conosciuto, se dipendesse da noi. L’ultimo letto mi ha portato, per diverse settimane, in una terra seppur affascinante, di cui fu oggetto anche un esame universitario, non mi aveva mai inspirato più di tanto. I libri sono, però, sempre imprevedibili, non puoi sapere mai che affetto avranno su di te. Solo alla fine della corsa, dopo aver tirato le somme, quando il tuo cuore batte così forte dall’emozione, puoi finalmente dire che è stato amore a prima lettura.

L’Asia, la terra di conflitti, mille contraddizioni, attraversata da un ondata di progresso che spazza via l’autenticità per amore di uniformità all’occidentale. Un uomo, un giornalista ricorda una vecchia predizione che gli fu fatta sedici anni prima da un indovino di Hong Kong: nel 1993 non volare, la tua vita sarà in pericolo. Tiziano decide di accettare il consiglio ma non perché ci crede veramente, o perché scaramantico, semplicemente perché vuole distanziarsi dalla vita fatta di comodità e viaggi brevi in aereo per vederla con degli occhi diversi. Inizia così un percorso lungo, fatto da viaggi via terra e via mare, in una Asia dai treni scomodi e politici e poliziotti corrotti, delle credenze popolari e dei veggenti che sanno leggere nel passato e nel futuro. Un’Asia investita dall’onda di globalizzazione che lentamente porta via con sé un mondo incantato che rischia di estinguersi. Un’Asia combattuta tra il bene e il male, tra la ricchezza e la povertà. Un’Asia del tempo che scorre lentamente e da mille riflessioni. Un’Asia forse non così diversa da quella del 1993 ma pur sempre affascinante, invitante. Un’Asia in cui pagine fu sicuramente scritto il destino di Tiziano Terzani, cui vita inevitabilmente cambiò grazie alle parole dell’indovino di Hong Kong.

Un indovino mi disse è un bellissimo diario di viaggio, che porta i lettori in un mondo misterioso e magico, in cui vivono i personaggi bizzarri, altri particolari, alcuni simpatici, altri meno. Un mondo a sé, in cui domina la storia, la ricerca della verità e quel tocco di spiritualità che non guasta mai. Ma soprattutto è un libro che resta dentro, una grande lezione di giornalismo, di vita. Un libro da leggere. Voto: massimo

“Raramente l’umanità è stata, come in questi tempi, priva di figure portanti, di personaggi luce.
Dov’è un grande filosofo, un grande pittore, un grande scrittore, un grande scultore? I pochi che vengono in mente sono soprattutto fenomeni di pubblicità e di marketing. La politica, più di ogni altro settore della società, specie quella occidentale, è in mano ai mediocri, grazie proprio alla democrazia, diventata ormai un’aberrazione dell’idea originale quando si trattava di votare se andare o no in guerra contro Sparta e poi…di andarci davvero, andarci di persona, magari a morire. Oggi, per i più, democrazia vuol dire andare ogni quattro o cinque anni a mettere una croce su un pezzo di carta ed eleggere qualcuno che, proprio perché deve piacere a tanti, ha necessariamente da essere medio, mediocre e banale come sono sempre tutte le maggioranze.
Se mai ci fosse una persona eccezionale, qualcuno con delle idee fuori del comune, con un qualche progetto che non fosse quello di imbonire tutti promettendo felicità, quel qualcuno non verrebbe mai eletto. Il voto dei più non lo avrebbe mai.”

Annunci

Info Emy
Mi chiamo Emina. Vengo dalla Serbia però vivo in Italia dal settembre 2000. Sono laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche ed ho un master in Studi Est-Europei. Per molto tempo ho cercato di trovare me stessa, la mia vocazione. Dal 2010 credo di averla finalmente trovata. La mia vera passione è sempre stata la scrittura. Dopo aver pubblicato il mio primo romanzo "Il virus balcanico" in Serbia nel 2009, ho passato dei momenti bui. Più che altro si è trattato di una vera crisi esistenziale. Ora ho capito che la mia strada, oltre di quella di scrittrice che non abbandono, è il giornalismo. Lunga strada da percorrere ma importante è iniziare. E io l'ho già fatto. Ho collaborato per un anno e tre mesi con una rivista di lifestyle e moda di Belgrado. Dal luglio 2011 ad aprile 2012 ho collaborato con la rivista italiana online "Che donna". Dal febbraio 2012 fino all'estate del 2013 ho collaborato con un portale serbo dedicato alle donne, "Quello che le donne vogliono". A luglio 2012 sono arrivata a fare la giornalista per una rivista italo - americana, registrata a Tampa nella Florida, chiamata "Italian heritage magazine". Per un anno ho collaborato con l'associazione Trentino Balcani alla realizzazione del blog progetto "60 storie". Nel tempo libero cerco di scrivere il mio primo romanzo in italiano. Contenta e felice di quello che faccio. Andiamo avanti con sorriso, umiltà e felicità.

One Response to Libri: Un indovino mi disse

  1. newwhitebear says:

    Un commento veramente pregevole che ha il dono di essere originale nella sua struttura. Leggendoti, nasce la curiosità di comprare quel libro e immergersi nella sua lettura.
    Serena serata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Leggo.libri

Quando non sai cosa leggere

A buzzing box of thrilling thoughts

Traduzione, scrittura, sperimentazioni linguistiche e collaborazioni

Destinazione Libri

"Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita:la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni:n c'era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia e quando Leopardi ammirava l'infinito...perchè la lettura è un'immortalità all'indietro" cit..Umberto Eco Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali

thebookworm

Dei libri letti e non solo

Studiolo Barese

Le mie passeggiate a Levante

orsobianco

Il mio secondo blog nascosto

Sergio M. Ottaiano

Scrittore indipendente

CIOCCOLATO&LIBRI

Libri, interviste e altre cose senza senso

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: